Bieta



Prodotti

Varietà di barbabietola, la bieta (o bietola) è una pianta erbacea presente tutto l’anno che produce grandi foglie color verde brillante. L’intera pianta, gambo incluso, è commestibile. E, sebbene cresca spontaneamente solo nelle regioni mediterranee, in tutte le zone temperate del mondo viene coltivata nelle sue diverse varietà.

Per capire se è fresca, bisogna verificare che il gambo sia bianco e le foglie non siano appassite.

Proprietà nutrizionali

Con sole 19 kcal per 100 grammi, la bieta è una straordinaria miniera d’acqua, potassio e ferro. Contiene inoltre carotenoidi dall’azione antiossidante e fibre, specialmente nel gambo.

Ciò che fa dalle bieta un vero toccasana è però la presenza di acido folico e di clorofilla: il primo, essenziale per lo sviluppo delle cellule, si rivela indispensabile in gravidanza; la seconda durante la digestione viene trasformata in sostanze protettive contro i tumori (anche gli indoli paiono proteggere dal tumore al seno e all’utero).

Rinfrescante e diuretica, la bieta elimina sostanze tossiche e grassi in eccesso, stimola la digestione, regola le attività intestinali e ha proprietà antianemiche. È indicata per chi soffre di cistite e di stitichezza.

Come conservarla

In frigorifero, la bieta può essere conservata per tre giorni.

La si può anche surgelare, dopo averla messa in ammollo con acqua e bicarbonato. Si separano i gambi dalle foglie, per poi affettare sottilmente queste ultime. Si sbollentano, e le si mette per due minuti in una ciotola con dell’acqua ghiacciata. Dopo averle asciugate, si suddividono le biete in sacchetti da congelatore, lasciando circa 5 cm tra le verdure e la cima della confezione. Il tempo massimo in cui consumarle è di 6/8 mesi.

Adatta per

Torte salate, frittate. 

 

copyright: Studio Gi http://stock.adobe.com/