Patate



Prodotti

Tubero commestibile, la patata è originaria delle Ande. Tra i principali alimenti degli Inca, al suo arrivo in Italia non ebbe una grande fortuna: veniva infatti associata ad altre piante della famiglia delle Solanacee, tra cui la velenosissima Belladonna. Si pensava fosse adatta agli animali, più che agli uomini, e il suo aspetto “deforme” appariva strano. Le sue sorti cambiarono nel XVIII secolo, quando iniziò a crescere la necessità di cibo e - di conseguenza - la necessità di coltivazioni che rendessero di più dei cereali.

Originariamente considerata un alimento povero, utilissima in tempo di guerra poiché crescendo sotto terra veniva danneggiata di meno, fu da subito coltivata in diverse varietà. E declinata in infinite pietanze, amate oggi da grandi e piccini.

Molto popolari in tutta Europa, le patate vengono cucinate con o senza buccia. Parte di numerose specialità regionali italiane, possono essere cotte al microonde senza perdere alcuna proprietà nutrizionale.

Proprietà nutrizionali

Ricche di vitamina C, le patate hanno 85 kcal per 100 grammi.

 Grazie al loro contenuto di potassio, sono un efficace rimedio contro l’ipertensione.

Disinfiammano l’apparato digerente e sono utili in caso di gastriti, ulcere (allo stomaco e al duodeno), coliti ed emorroidi. Per via della presenza di carboidrati complessi, sono un’ottima fonte energetica per le persone a dieta e per chi fa sport.

Ricche di carboidrati, di vitamine e sali minerali, se consumate con la buccia forniscono una buona dose di vitamina C e potassio. Il loro indice glicemico dipende dalla varietà, dall’origine e dalla preparazione.

Come conservarle

Le patate vanno conservate nel classico sacchetto a rete o in un sacchetto di carta, in un luogo fresco e buio: una temperatura inferiore ai 4°C le altererebbe, superiore ai 12°C le farebbe germogliare. In genere resistono circa 3 mesi, ma vanno buttate se assumono una colorazione verdastra, se sono rugose e piene di germogli, e se sono mollicce e ammuffite.

Cotte al vapore, al forno o in padella, possono restare nel congelatore fino a 12 mesi.

Adatte per

Gnocchi, purè, contorni, minestre, zuppe.

 

copyright: Mbongo  http://stock.adobe.com/