Scopriamo il pomodoro giallo: 3 ricette perfette



Ricette

Pomodoro giallo, le sue proprietà

Il pomodoro giallo è un pomodoro datterino. Si presenta in “gruppi” di circa 16 frutti, dalla forma piccola e tondeggiante, e il suo sapore è una splendida scoperta: non solo è dolcissimo e molto buono anche se non condito, ma è una vera e propria miniera di antiossidanti. Se si acquista invece il pomodorino giallo del Piennolo, una prelibatezza della zona vesuviana, la sua forma sarà allungata (il nome “piennolo” significa “pendolo”, dalla tradizione che li vuole appesi a grappoli dai balconi).

Ricco di vitamine (A, B e C), il pomodoro giallo è un antiossidante naturale capace di combattere i radicali liberi grazie al suo contenuto di antociani. Inoltre, per via del beta-carotene, fa bene alla vista e alla crescita ossea.

 

Tre ricette col pomodoro giallo

Il pomodoro giallo è buono anche così, consumato a crudo. Tuttavia il suo sapore delicato lo rende perfetto per accompagnarsi agli ingredienti di mare, ma anche per condire la pizza con una salsa insolita o per preparare vellutate e gazpachi.

Vediamo tre ricette col pomodoro giallo, tutte da provare per scoprire le proprietà di questo straordinario ingrediente.

 

1) Gazpacho di pomodori gialli

Tagliare a metà e privare dei semi 250 grammi di pomodori datterini gialli. Pulire e tagliare un peperone giallo piccolo.

Tagliare a dadini la mollica di una fetta di pane e metterla in ammollo con un po’ di aceto di vino bianco.

Versare nel mixer pomodorini, peperone, uno scalogno, la mollica, uno spicchio d’aglio e un po’ di sale.

Inserire alcuni cubetti di ghiaccio e frullare ottenendo una crema omogenea. Condire con un filo di olio e frullare di nuovo.

Una volta pronto, servire il gazpacho con qualche pomodorino tagliato a metà, un paio di foglie di basilico e un giro d’olio d’oliva.

 

2) Spaghetti ai pomodori gialli

Soffriggere in padella due spicchi d’aglio con un po’ di olio, togliendoli quando sono ormai imbionditi. Aggiungere 600 grammi di pomodorini gialli tagliati a metà.

Nel frattempo, cuocere gli spaghetti in acqua bollente (circa 400 grammi, per 4-6 persone) scolandoli bene al dente, così da ultimare la cottura nella padella con i pomodorini.

Mantecare con un po’ di ricotta stagionata e impiattare, servendo con dell’altra ricotta a piacere.

 

3) Vellutata di pomodorini gialli con pesce crudo

Mettere in freezer per 20 minuti un etto di salmone fresco, un etto di pesce spada e uno di gamberi freschissimi. Tagliare i primi due a fettine sottili, come per fare un carpaccio, e dividere i gamberi a metà.

Condirli con succo di limone, olio evo, erba cipollina e pepe nero. Riporre tutto in frigorifero.

Sbucciare e tagliare a cubetti 300 grammi di patate. Tritare mezzo scalogno, farlo soffriggere e aggiungere le patate. Coprire con 500 grammi di brodo vegetale. Dopo 10 minuti, unire un  vasetto di pomodorini gialli in succo.

Cuocere per 20 minuti e passare al passaverdura.

Impiattare la vellutata e servirla con il pesce sgocciolato dalla marinatura, posizionato al centro, e con qualche pomodorino come decorazione.